[carattere normale] [carattere grande]

mercoledì 16 aprile 2014     

Cenni


paeseIl nome del paese deriva da "Truiscu" (il pepe montano), una pianta erbacea che cresceva rigogliosa nella zona e veniva utilizzata soprattutto per la pulizia di asini, cavalli e muli. Potrebbe anche derivare da Etruscula, un antico villaggio fondato probabilmente dai Romani in periodo repubblicano.

Numerose sono le testimonianze di popolazioni che hanno vissuto in questi territori sin dall'epoca nuragica. Il nuraghe più noto è quello di Santa Barbara che sorge nelle vicinanze della chiesa tardo romanica di San Gemiliano. Attorno a questo santuario sorgono i "muristenes" o "cumbessias", le tipiche cassette abitate dai fedeli durante la novena in onore del Santo.

Il centro originale del paese è oggi conosciuto con il nome di "Ruinas", ad indicare le rovine di un villaggio risalente al periodo romano disposto lungo la strada di Forum Traiani. Durante il periodo romano il centro ebbe un ruolo strategico sia dal punto di vista economico sia da quello militare, anche perchè sorgeva lungo la strada più breve ed agevole che collegava la residenza termale di Forum Traiani con il Campidano.


Molto interessante per il visitatore è la scoperta del centro storico tipico dei piccoli borghi agro-pastorali. Da non perdere è la basilica di San Gemiliano e il nuraghe di Santa Barbara che conserva ancora oggi la sua integrità.






Dall'Albo Pretorio

Articoli

ELEZIONI EUROPEE 2014


Elezioni Europee 2014 - voto dei cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia

In occasione delle prossime elezioni del Parlamento europeo, che in Italia si svolgeranno il 25 maggio 2014, i cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia, che volessero esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, devono presentare al sindaco del comune di residenza domanda di iscrizione nell'apposita lista aggiunta entro il 24 febbraio 2014.

 

Voto all'estero in occasione delle Elezioni Europee del 2014

Per poter votare all'estero, gli elettori italiani non iscritti nell'elenco degli elettori residenti negli altri Paesi membri dell'Unione europea (Ue) che tuttavia vi si trovino per motivi di lavoro o di studio, e i loro familiari elettori conviventi, devono far pervenire entro il 6 marzo prossimo al Consolato competente un'apposita domanda indirizzata al Comune di iscrizione nelle liste elettorali.

Valid XHTML 1.1     CSS Valido!